Centro Antiviolenza DEMETRA

Centro Antiviolenza Demetra

 

E’ attivo il Centro comunale Antiviolenza (CAV) Demetra presso via Garibaldi a Lamezia Terme –Palazzo Monachelle- con riferimento al Referente per il Comune di Lamezia Terme presso gli Uffici dei servizi sociali, Corso Numistrano.

Al Centro Antiviolenza Demetra si può accedere

tutte le mattine dal lunedi al venerdì dalle 9.00 alle 13.00;

i pomeriggi o per esigenze particolari delle donne interessate su appuntamento, per colloqui e/o consulenze.

 

I contatti telefonici sono possibili attraverso

Numero verde h 24: 800 550 403 collegato con il numero di pubblica utilità 1522

Cell. : 327 787 2647

mail : centrodemetra@gmail.com

 

In data 11/06/2009 è stato avviato il Progetto "Demetra" che prevede la costituzione di un Centro Antiviolenza per donne in difficoltà, approvato da questa Amministrazione con Delibera di Giunta Comunale n° 405 del 30/09/2008, finanziato dalla Regione Calabria ai sensi della legge regionale n° 20/2007 (Delibera di Giunta Regionale n° 512 del 28/07/08), con l'obiettivo principale di offrire attraverso una serie di interventi e di azioni, risposte adeguate alle donne che subiscono violenza.

 

I partner del progetto sono il Comune di Lamezia Terme in qualità di capofila del partenariato, l'A.S.P. Di Catanzaro, l'Associazione Mago Merlino, l'Associazione Comunità Progetto Sud, l'Associazione Italiana "Donne Medico" (AIDM), l'Associazione Italiana avvocati per la famiglia e per i minori (AIAF Calabria), il Centro Lametino di Educazione Sociale Associazione ONLUS, l'Associazione Rinascita del Mediterraneo ONLUS.

 

Il Centro Antiviolenza "DEMETRA" offre uno spazio di ascolto, di condivisione e di sostegno per le donne e le persone che subiscono violenza, nel rispetto della segretezza e dell'anonimato; nella costruzione di percorsi individualizzati e personalizzati per aiutare le donne ad uscire dalla situazione di violenza e a riappropriarsi della propria vita; nell'offerta di supporto psicologico, consulenza legale e consulenza medica; nel lavoro di rete con le istituzioni e i servizi del territorio per un affiancamento della donna violata.

 

Nel Centro operano a diretto contatto con le donne:

-allo sportello un'educatrice professionale ed un’assistente sociale con esperienza lavorativa nei processi di sostegno di genere che hanno il compito di ascoltare i bisogni, approfondire le richieste, curare la rete di sostegno che opera a favore della donna violata;

-una psicologa con il compito di realizzare colloqui orientativi e percorsi individualizzati;

-un avvocato donna con il compito di fornire informazioni di carattere legale;

-un medico donna con esperienza nelle problematiche legate alle donne abusate;

-operatrici che supportano la raccolta dati, la divulgazione, l’informazione, itinerari di prevenzione e compiti di segreteria.

Lamezia Terme, 07/03/2019

 

 

 

data ultima modifica: 
Venerdì, 8 Luglio, 2016 - 17:45